ISOLAMENTO A CAPPOTTO

Proprio come il capo d’abbigliamento invernale che tutti conosciamo, il cappotto di un edificio serve a separare ed isolare un ambiente interno da un ambiente esterno. Nel caso di un’abitazione, si parla di cappotto termico quando all’involucro esterno della struttura, tetto compreso, viene aggiunto uno strato di materiale isolante (termicamente, ma anche dal punto di vista acustico) che permette un’elevatissima efficienza energetica.

cappotto-termico.jpg

Il cappotto termico

Per cappotto termico si intende un rivestimento di materiale isolante, posato sulle pareti e sotto al tetto di una casa, in grado di evitare dispersioni di temperatura tra l’interno e l’esterno di un’abitazione. Oltre alla temperatura, i materiali utilizzati per la realizzazione del cappotto termico offrono anche un isolamento acustico, nonché un’ottima protezione dalla formazione di umidità e muffa.

Questi elementi rendono notevolmente più efficienti i vari sistemi di riscaldamento e raffrescamento delle abitazioni, con relativo benessere abitativo e notevole risparmio economico in bolletta.

Il cappotto può essere, in base a diverse esigenze, interno o esterno, a seconda del suo posizionamento rispetto all’involucro, e può essere realizzato con diversi materiali, da cui derivano caratteristiche, durata, performance e costi differenti.

Anche il tetto, se non ben isolato in fase di realizzazione, dovrà essere trattato in modo da evitare le dispersioni di temperatura.  Comunque, anche la copertura di una casa può essere rivestita dall’interno o dall’esterno (intervenendo sotto le tegole).

Cappotto termico interno

Il cappotto interno viene posizionato all’interno dell’abitazione, nelle pareti perimetrali delle stanze. Viene preferito a quello esterno quando esistono vincoli, ad esempio condominiali, alla modifica delle facciate dell’edificio, o per altri motivi.

Ha il vantaggio di offrire anche un eccellente isolamento acustico, ma anche quello di non necessitare di impalcature esterne, costose e laboriose, che allungherebbero i tempi di realizzazione.

Cappotto termico esterno

Il cappotto esterno è applicato attorno all’involucro dell’edificio. Non avendo limiti di spessore, risulta molto più efficiente e protettivo di quello interno. Come vantaggi, inoltre, ha quello di poter essere installato con maggiore facilità, così da ottimizzare la posa e ridurre sensibilmente i ponti termici presenti negli spigoli, vicino agli infissi e sotto ai tetti.

Sedi:
Roma: via della Stazione di San Pietro 65
Bracciano (RM): via dei Lecci 67

Telefono 

06.92.94.95.49
06.92.94.71.86

  • Facebook Icona sociale

© COPYRIGHT 2018. ​ALL RIGHTS RESERVED - p.iva 08587121008